l’importanza di meditare

La meditazione è un termine che viene utilizzato per descrivere una pratica che ci permette di raggiungere un preciso stato mentale. La meditazione infatti è alla base di quasi tutte le religioni antiche e pratiche spirituali che mirano all’elevazione dell’essere umano, diffuse in tutto il mondo. La meditazione non è una religione in sé, ma una scienza spirituale con dei risultati tangibili che possono essere verificati e misurati.

Meditare significa utilizzare delle tecniche specifiche per conoscere e domare la mente, raggiungere un elevato stato di consapevolezza e una profonda comprensione di noi stessi e del mondo che ci circonda. La meditazione è la bussola che usiamo per navigare attraverso gli infiniti livelli di noi stessi, per ritirarci nel nostro mondo interiore, per imparare ad ascoltare e ad ascoltarci.

In questo processo di introspezione la nostra mente si rilassa, permettendo alle nostre capacità sensoriali e intuitive di espandersi e di connettersi con la mente universale da cui siamo in grado di ottenere tutte le risposte che cerchiamo. Meditare non vuol dire non pensare, poiché l’assenza di pensieri è impossibile. Yogi Bhajan, maestro di Kundalini Yoga, diceva che nel tempo che noi impieghiamo a fare un battito d’occhio, la mente ha già prodotto 1000 pensieri. È inutile quindi sforzarsi di non pensare.

La meditazione ci permette invece di raggiungere uno stato ricettivo, nel quale siamo in grado di percepire la dimensione cosmica di cui siamo parte fondamentale e di trascendere la ristretta visione materiale che abbiamo di noi stessi per ritrovare il benessere.

“La tua mente diventa un mostro quando è il tuo maestro. La mente diventa un angelo quando è il tuo servo. Tutto è nella tua mente.”

Yogi Bhajan

tecnica del SADHANA

Medita ogni giorno per ottenere risultati migliori. Questa pratica giornaliera è la Sadhana. Come ogni forma di allenamento, disciplina e perseveranza sono fondamentali per una reale e completa trasformazione. Se pensi di avere troppi impegni per meditare ricordati di questa storia. Quando chiesero al Dalai Lama come potesse trovare il tempo di meditare con un programma impegnativo come il suo, lui rispose semplicemente:

“Quando ho una giornata poco impegnativa, mi sveglio presto la mattina e faccio un’ora di meditazione. Invece, quando ho una giornata molto impegnativa, mi sveglio presto la mattina e faccio due ore di meditazione!”

Dalai Lama